Chiesa di

San Michele Arcangelo

Situata sulla sommità dell’omonimo monte poco distane dal paese ma fuori del centro abitato.

La chiesetta, formata da un'unica volta, alloggia, in fondo all’ingresso, l’Altare Maggiore.

Due le sculture all’interno, quella di San Michele Arcangelo, che con la spada sguainata sottomette ai suoi piedi il demonio, e quella di Santa Barbara.

La popolazione di San Nicola dell’Alto è molto devota a San Michele riconoscendolo come il trionfatore sul male.

Non minore è il culto e la devozione a Santa Barbara, protettrice dei fulmini e dei minatori, questa riconoscenza e dovuta principalmente in relazione alla protezione dal fuoco e dalle esplosioni dei gas nelle miniere di zolfo di Santa Domenica e Comero dove gli addetti all’estrazione erano, prevalentemente, lavoratori del luogo.

 



Festa di San Michele - 2006