Il grande mare che avremmo traversato

(Parte seconda e finale)

Guardo laggiù
il mare
oltre la città
il mare
e rimango
a pensare
cosa c'è più in là
del mare.

Ora vedo al mia vita
sono un uomo di città
che ha perduto la partita
che non ce la fa.

Ma dentro me
c'è una barca che non parte
ma dentro me
c'è un uomo che non sa
che bisogno c'è di partire per poi
non pensare che a tornare
che bisogno c'è di partire per poi
non pensare che a tornare.

Partire
qui davanti me
c'è il mare
ce la potrei fare.