La cinese

Sale l'oro nero
sale l'oro nero
tengo d'occhio il prezzo
tratto il prezzo
accomodo il prezzo
gonfio il prezzo
e… vendo
e vendo
scende l'oro nero
ma se scende l'oro nero
io straccio il prezzo
trucco i costi
taglio il tasso
cala il prezzo
e… compro
compro.

Di una bellezza
che non si redime mai
la sconosciuta piovuta
da Shangai
di una furbizia che non
si conosce
la cinese
sperduta nel via-vai.

Muove sentimenti
carburanti
opinioni contrastanti
fondi metalli monete forti
mercati banche distanti
ah,
compra la valuta
ahi, chinita
che scende la valuta
vendi la valuta
ahi, chinita
che sale la valuta
muovi la valuta
che sale la valuta.

Scende l'oro nero
scende l'oro nero
io misuro il prezzo
tiro sul costo
nascondo il tasso
pianifico il mezzo
spacco il minuto
arrivo sul prezzo
cambio tasso
affondo il tizio…
e compro.

Spingo comunico
abbraccio il prezzo
seguo innalzo
glorifico il mezzo
fino a quando
vola il greggio
e… vendo
e vendo.

Nel suo profumo
di vapori e tailleur
passo lento e dondolando
la cinese non mi sorride, mai
gira lo sguardo
dall'altro lato.

Lei
muove continenti
carburanti
paure poco brillanti
fondi metalli monete forti
mercati banche distanti
ah,
compra la valuta
ahi, chinita
che scende la valuta
vendi la valuta
ahi, chinita
che sale la valuta
muovilo chinita
che sale la valuta.

Compra la valuta
ahi, chinita
che scende la valuta
vendi la valuta
ah,
che sale la valuta.

Soffio sul prezzo
mi adatto al costo
taglio il tasso
vola il greggio…
e allora vendo!